La fava mescolata

E’ scoppiato il caldo ma con le fave del mio orto ancora produttive (per poco) ho provato questa ricetta: La Fava Mescolata.

Andiamo con un po’ di storia … Nel ricettario della cucina italiana “Liber de coquina” degli inizi del ‘300 alla corte napoletana di Carlo II d’Angio’ già si ammannivano le fave fresche in una polentina insaporita con lardelli soffritti. Fa caldo 😴😜 😂. Martino da Como nel ‘500 chiamerà questo piatto “fava menata” e le conferirà notorietà a livello nazionale. Fino ad arrivare alla ricetta che ho provato e che si dice molto simile a quelle del Medioevo.

 

fave da sbuucciare La fava mescolata


INGREDIENTI

2 kg di fave, un bicchiere di latte, mezza Robiola di capra di Roccaverano o altro formaggio caprino a pasta molle ma saporita, 100 gr di Parmigiano grattugiato, 100 gr di pancetta stagionata, 1 cipolla, sale e pepe.


ESECUZIONE

  1. sguscia le fave e togli la pellicina (basta intaccare la buccia con l’unghia, schiacciare con due dita e la fava salta fuori). Le metti quindi in una pentola e le copri a filo con acqua e quindi le porti a bollore. Le lasci cuocere fino a quando non sono sul punto di disfarsi. Le scoli, le passi e raccogli il passato in un tegame se ce l’hai di coccio e aggiungi due cucchiai di EVO ed il bicchiere di latte. Riscalda a fuoco lento e lascia sobbollire fino a quando il composto non assume la consistenza di una polentina non troppo molle. Lo togli dal fuoco e lo sali.
  2. affetta “a velo” la cipolla e falla leggermente appassire assieme a 100 gr di pancetta stagionata e tagliata a dadini. Quando la cipolla è trasparente e comincia a dorare versa il tutto nel tegame con le fave. Alla fine aggiungi la Robiola ben sminuzzata ed il Parmigiano grattugiato. Mescola energicamente per amalgamare i formaggi. Aggiungi un velo di pepe, se gradisci. Servi caldo (io l’ho mangiata tiepida e mi è piaciuta tantissimo).

ABBINATO CON

  1. crostini leggermente tostati e sfregati d’aglio
  2. una manciata di foglie di radicchio rosso o di cicoria amara, trinciate a listarelle e saltate per un minuto in padella con pochissimo EVO.