Lifestyle

Che piatti da gourmet si vedono in televisione, in alcuni ristoranti, sulle pagine patinate dei giornali.

Si parla spessissimo di cibo, si fotografa, se ne parla mangiando (lo diceva anche una pubblicità 😛 ), si legge tanto sul cibo, si fanno trasmissioni televisive di successo.

Che dire si aumenta il desiderio e la fantasia di consumo intorno al cibo.

 

delizia Lifestyle

 

Ma attenzione queste preparazioni di haute cuisine prevedono il godimento effimero della vista. E come un quadro d’artista appeso alla parete si apprezza, si notano tutte le sfumature, gli umori, si sogna possa essere un giorno nostro, ma “non si tocca”

Bene, alcune preparazioni culinarie appagano l’occhio, ma l’assaggio quasi intimorisce.

 

croqueenbouche Lifestyle

 

Diventa un “affronto”, si intacca l’opera d’arte.  Un boccone discreto, massimo due. Tanto al ristorante non si va per mangiare 😳

In un epoca d’abbondanza, dove le cucine televisive sono stracolme di ingredienti, pietanze, tutto sano, naturale, di stagione, Km 0, ecc. …, il CONSUMISMO moltiplica i discorsi sul cibo.

Hai tutto ciò a disposizione ed anche cucinato in modo impeccabile e non puoi accedervi perchè devi avere cura di té mantenendoti in forma, quindi mangiando con parsimonia, privandoti per poter avere un corpo sano e snello.

Non puoi farti provocare come Alberto Sordi ..

 

provochi me te magno 1024x589 Lifestyle

 

Devi fare come Rossella O’Hara in Via col vento, quando la sua governante Mamy, mentre le stringeva il corpetto per mostrare il suo vitino da vespa, la incitava a mangiare prima della festa perchè una “vera dama” in pubblico mangia come un uccellino!

 

Mami e Rossella Lifestyle

 

E se sei più “maccarone” come Alberto Sordi nel film un Americano a Roma che vitino da vespa come Rossella O’Hara non ti preoccupare la televisione ha la trasmissione di lifestyle e makeover che farà al caso tuo.  Possono darti da mangiare e poi aiutarti a trasformare il tuo corpo ed istruirti sul rischio intorno ai temi alimentari.

D’altronde “non c’è nulla di più difficile da abbandonare che i sogni. Poco importa che l’unico, vero sistema per realizzarli sia svegliarsi